domenica 24 aprile 2011

Una pastiera a Firenze

A Firenze non esiste (che io sappia) un tipico dolce pasquale, quindi in genere mangiamo colombe e le immancabili uova di cioccolato.. avrei voluto cimentarmi proprio nelle uova di Pasqua home-made, ma in questo periodo il mio pensiero si concentrava altrove.. Mercoledì mi sono laureata e in realtà lunedì e martedì invece di ripassare come una matta mi sono messa a cucinare per il buffet... sono proprio malata! ma so che voi mi capite, vero?! Purtroppo non ho fatto foto alla tavola imbandita con crostate, quadrotti vari, cornetti salati e sfogline varie.. ma tanto ci sarà tempo di riproporveli!
Venerdì invece mi sono diretta al supermercato pronta a caricare miriadi di uova, ricotta, grano cotto, canditi (che avrei voluto fare, ma non ho avuto tempo) e ho fatto.. la mia prima pastiera!




Gli inconvenienti non sono mancati.. prima l'aroma di millefiori finito nel primo supermercato, poi il forno del mio ragazzo che decide che tutto quello che entra nelle sue fauci debba essere carbonizzato..
Nonostante abbia salvato la situazione, non potevo mica postare le foto di una pastiera sbruciacchiata (quello del foodblogger assomiglia sempre più ad un lavoro! :)), quindi ieri ho deciso di rifarla, utilizzando, invece della ricetta riportata sul barattolo di grano cotto, le dosi e i procedimenti di una napoletana doc, quindi vi riporto queste (che hanno quantità di ingredienti molto più umane!).
Con queste dosi ho fatto una tortiera da 22cm e una da 12cm e mi è avanzata un po' di pastafrolla.




PASTIERA NAPOLETANA

Ingredienti:
Per la pasta frolla:
500 gr di farina
200 gr di strutto o burro
200 gr di zucchero
2 uova
un pizzico di sale
Per il ripieno:
580 gr di grano cotto
150 ml di latte
scorza di limone intera
375 gr di ricotta
375 gr di zucchero
4 uova
mezzo cucchiaino di cannella
vanillina
aroma millefiori o fiori d'arancio
pezzetti di cedro e arancia canditi

Procedimento:
Cuocete il grano cotto con il latte e la scorza di limone per una mezz'oretta.
Nel frattempo preparate la pasta frolla impastando con un tarocco la farina con lo strutto a cubetti, aggiungete lo zucchero, il sale e le uova sbattute.
Lasciate riposare in frigorifero.
Setacciate la ricotta e mescolatela con lo zucchero, aggiungete il grano cotto intiepidito, i 4 tuorli uno alla volta, la cannella, la vanillina, l'aroma fiori d'arancio, i canditi e in ultimo gli albumi montati a neve.
Imburrate le tortiere, foderatele con la pasta frolla e farcitele con il ripieno. Ritagliate le strisce e posizionatele sulla superficie. Infornate a 200° per 1h30 la più grande, per 1h15 la più piccola.
Una volta sfornate, spennellatele con poco aroma fior d'arancio.




BUONA PASQUA A TUTTI!!!!!!


Adesso che ho un po' di tempo da dedicare al blog, prometto che farò un post per i premi ricevuti che mi fanno sempre moltissimo piacere!!! GRAZIE a tutti voi!!!!!!!!!!

11 commenti:

  1. Che bella pastiera.:)
    Alla fine questa che vediamo è davvero bella ^_^
    Tanti auguri di buona pasqua

    RispondiElimina
  2. Ma complimentissimi per la tua laurea!!!In che cosa se posso essere curiosa?!!Hai fatto bene a cucinare i giorni prima dell'esame!Non si dice che allenti la tensione?!!;-) La pastiera l'ho mangiata solo un paio di volte, ma questa non mi sembra niente male!!
    Brava! :-)
    Un bacione!

    RispondiElimina
  3. Sei stata bravissima, inconvenienti a parte, mica è semplice la pastiera!!!! Complimenti per la laurea !!!!!!!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Buona la pastiera io l'adoro. L'ultimo pezzetto l'ho divorato ierisera. La tua e' prorpio uno spettacolo. Complimenti e sopratutto congratulazione x la laurea

    RispondiElimina
  5. Complimenti per il blog, Congratulazioni per la Laurea!!! Ma soprattutto un bravissima per questa meravigliosa pastiera!! Se la prima ti è venuta così fantastica, non oso immaginare la prossima volta com'è!!! Avvisami che vengo ad assaggiare se è ben cotta!! Un abbraccio e buon 1 maggio!! finiti gli studi un pò di pausa te la darai!!
    Maria Luisa.

    RispondiElimina
  6. Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
    Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

    Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
    Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
    farsi conoscere.

    Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
    http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
    http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
    nella barra in alto.

    Ti inviamo i nostri migliori saluti

    Vincent
    Petitchef.com

    RispondiElimina
  7. Complimenti per la laurea e anche per la pastiera davvero invitante
    Se vuoi partecipa alla nostra festa di condominio inviando ricette nuove o già pubblicate a http://lacucinaaccanto.blogspot.com/2011/05/buffet-in-giardino-la-nostra-prima.html
    Ti segnalo anche un’altra raccolta organizzata da Elisa la nostra “amministratrice”
    http://massaiacanterina.blogspot.com/2011/05/mai-dire-basta-una-raccolta-che-finisce.html
    La tua partecipazione sarà molto gradita
    Grazie
    Buona giornata

    RispondiElimina
  8. quando vedo la pastiera non capisco piu' nulla ;)))

    da oggi ti seguo pure io
    cioa cris

    www.ilcucinotto.it

    RispondiElimina
  9. Ciao,
    ho aperto un contest in collaborazione con Le Creuset, se vuoi saperne di più su come partecipare trovi tutto qui http://panperfocaccia-grianne.blogspot.com/2011/05/una-gita-senza-formaggio-con-le-creuset.html
    Buona serata!

    RispondiElimina